Un Novembre pieno di soddisfazioni per la Lanterna Corse

E’ stato un mese di novembre intenso quello che ha visto impegnata la Lanterna Corse su più fronti, con un paio di trasferte che hanno messo in luce gli equipaggi del team genovese. Le soddisfazioni per la scuderia di Torriglia non sono mancate, con il podio di classe conquistato alla Ronde Monte Caio da Massimiliano Bonafini ed Arianna Ravano. I due hanno portato la Peugeot 106 al terzo posto tra le vetture FA6. Gara segnata invece dalla sfortuna per i giovani Fabio Ferrando e Giulia Patrone, fermi per un guasto alla Citroën Saxo.

Ottime prestazioni anche al Rally dei Colli di Luni, inedita gara ligure. Alberto Verardo e Cristina Rinaldis hanno sorpreso, chiudendo in ottava posizione assoluta e trionfando in classe FN3 con la Renault Clio Williams. Buona anche la gara di Alberto Biggi e Veronica Marrè, che con la Renault Clio Super 1.6 hanno chiuso tredicesimi assoluti e terzi di classe.  Biggi ha poi messo a frutto l’esperienza sulla Renault Clio alla Ronde Ogliastra, corsa in terra di Sardegna. Il pilota genovese, affiancato da Arianna Ravano, ha conquistato un ottimo decimo posto assoluto, arricchito dalla vittoria tra le Super 1.6: per Biggi dunque un finale di stagione tutto in crescendo, culminato con l’acuto in Sardegna. Soddisfazioni anche per Paolo Saredi e Federico Di Puccio, giunti secondi in classe A7 a bordo di una Honda Integra.

L'ultima fatica novembrina ha avuto per protagonista Enrico Volpi che, alla Ronde Colli del Grignolino, ha esordito al volante della Renault Clio Super 1.6 (nella foto, by Alquati), una top car totalmente differente dalla Clio N3 utilizzata dal pilota della Lanterna Corse durante la stagione 2013.: per lui un positivo debutto, che conclude una stagione segnata dal Progetto Giovani della Lanterna Corse per l’under 23 genovese. Le condizioni estreme del fondo stradale, con lo sporco in agguato e la scarsissima aderenza non erano certo il massimo per la potente trazione anteriore francese, decisamente più favorita su fondi puliti ed asciutti, ma Volpi ha comunque fatto vedere progressi, dimostrando di avere le doti di guida per potersi spingere più in alto dopo aver accumulato la dovuta esperienza. Una gara intelligente quindi quella condotta dal portacolori del team genovese, affiancato alle note da Lady Tuning. Il risultato finale è un quarto posto di classe e quarantacinquesimo assoluto, ma l’obiettivo di giornata non era certamente la ricerca della prestazione. (3 dic.)