Marco Strata guida la Lanterna Corse Rally Team al 40° Coppa d'Oro

La Lanterna Corse Rally Team si presenta in gran forma al Rally Coppa d’Oro, gara quasi di casa per molti piloti genovesi, che si corre in territorio piemontese ma a pochi chilometri dal confine con la Liguria. La pattuglia del team genovese sarà guidata da Marco Strata, che torna a vestire i colori della Lanterna Corse Rally Team: il ritorno di Strata è un grande onore per la rinnovata scuderia, che alza così il livello delle proprie ambizioni. Strata sarà affiancato da Ylenia Garbero e per la prima volta porterà in gara la Mitsubishi Lancer Evo X Gruppo R (nella foto), entrando così a pieno titolo tra i favoriti per la vittoria finale, dopo l’ottimo terzo posto ottenuto nella passata edizione. In classe Super 1.6 saranno della partita Alberto Biggi e Corrado Bonato, che condivideranno l’abitacolo di una Renault Clio, mentre in N3 Alberto Verardo e Cristina Rinaldis daranno la caccia alle posizioni alte della classifica con una Renault Clio Williams. Fabio Ferrando e Giulia Patrone saranno invece al via in classe N2 con una Citroen Saxo.


Il 40° Rally Coppa d’oro partirà sabato 31 maggio alle 21.15 in Piazza della Libertà ad Alessandria, con le otto prove speciali in programma che si disputeranno nella giornata di domenica 1 giugno. L’arrivo è previsto sempre in Piazza della Libertà, a partire dalle ore 18.31 di domenica 1 giugno. Settanta gli equipaggi iscritti: ci sono i presupposti per una gara ad altissimi livelli, con numerosi piloti in grado di poter lottare per la vittoria assoluta ed altrettanti possibili outsider.


Lo svizzero Federico Della Casa partirà con il numero 1 sulle portiere della sua Ford Fiesta Rrc, vettura molto simile a quelle utilizzate nel Campionato del Mondo, ma se la dovrà vedere con una schiera di avversari velocissimi, a partire dall’eterno ragazzino Italo Ferrara, pronto all’ennesima partecipazione alla “sua” Coppa d’Oro con una Peugeot 207 Super 2000. Riflettori puntati anche sulla Abarth Grande Punto Super 2000 di Alberto Rossi e sulla Peugeot 207 Super 2000 dell’altro svizzero Josias Rywalski, ma tra i più accreditati per le prime tre posizioni non può mancare una citazione per i piloti della classe R4. Marco Strata (Mitsubishi), Roberto “Bobo” Benazzo (Subaru) e Massimo Brega (Mitsubishi) sono grandi interpreti della gara alessandrina e garantiranno al pubblico uno spettacolo inimitabile. Da non dimenticare il reggiano Ivan Ferrarotti, che nonostante una vettura sulla carta leggermente inferiore alle “top-car”  cercherà di replicare lo splendido secondo posto del 2013. Ottima la risposta dei concorrenti del Trofeo R1, organizzato e promosso da Acisport, che con dodici vetture rappresentano una percentuale importante degli iscritti totali. Tra gli altri trofei ricordiamo il monomarca Suzuki ed il Renault Clio R3, senza dimenticare che il Rally Coppa d’Oro sarà valido per il Campionato Piemonte e Valle d’Aosta Rallies. (29 mag.)