Civm e Tivm: Andrea Drago al rush finale

Ultimo impegno nel Civm, nel prossimo fine settimana, per Andrea Drago. Il popolare “Berger”, infatti, sarà al via della Pedavena - Croce d’Aune, ultimo atto del  Campionato italiano velocità montagna, con il suo prototipo Erberth R3 motorizzato Honda 1600, realizzato dalla Erberth Racing di Erberto Rossi ed iscritto in classe CN1. “E’ una gara che merita – osserva  il pilota genovese – tra le cronoscalate italiane più complete. L’ultima volta ci sono stato nel 2008 con la Citroën Saxo: con la vettura Sport, però, sarà un’altra gara, del tutto nuova. L’obbiettivo è sempre lo stesso: continuare a fare esperienza e cercare di chiudere la stagione in maniera positiva.


Andrea Drago è reduce dall’impegno di Gubbio, il prestigioso trofeo “Fagioli”, dove ha ottenuto un platonico successo di classe. “Purtroppo ero solo – puntualizza il portacolori della Racing for Genova – e quindi ho potuto confrontarmi unicamente con il cronometro: i tempi realizzati, però, sono stati in linea con quelli fatti registrare negli anni precedenti con le Osella 1600, nonostante ritenessi che non sarebbe stata una gara favorevole alla nostra macchina. Ho avuto anche qualche problemino di elettronica in prova, risolto in maniera artigianale ma efficace”.


Dall’impegno veneto scaturirà l’esito finale della stagione di Andrea Drago, impegnato sia nel Civm che nel Tivm (Trofeo italiano velocità montagna). “Nel Campionato sono primo nella classe CN 1600 con un discreto margine, mentre di gruppo sono 12°: a Pedavena basterebbe una manciata di punti per entrare almeno nei primi dieci di gruppo CN, che sarebbe già un buon risultato. Per quanto riguarda il Trofeo, anche in questo caso sono in testa alla coppa di classe CN1600 ed il secondo è ancora più lontano, mentre di gruppo CN sono 4°. Ma qui il discorso è più lungo perché mancano, oltre a Pedavena, ancora due gare valide solo per il trofeo, la Cividale - Castelmonte e la cronoscalata di  Alghero, che forse non si correrà. Si potrebbe pensare di correre anche a Cividale il 12 Ottobre, per tentare di salire sul podio anche nel gruppo CN, ma non ho ancora deciso… una per volta!”.


Una situazione decisamente buona ma Drago non è del tutto soddisfatto. “Non sono andato a Verzegnis per il Civm, dove si poteva fare bene, e per impegni personali ho saltato anche la gara all’Alpe del Nevegal di Tivm, che per me e per Erberth è una specie di banco prova: due occasioni mancate ma, ad ogni modo, va bene così”. (17 set.)