A Roberto Loda (Racing for Genova) lo Slalom Sette Tornanti

Roberto Loda, portacolori della scuderia Racing for Genova, si è aggiudicato, alla guida del suo prototipo Vst denominato LR (nella foto a sx), la terza edizione dello Slalom Sette Tornanti, disputato sull'Alpe di Trento, a Sardagna, con la partecipazione di oltre settanta concorrenti e l’organizzazione della Scuderia Trentina.


Il pilota bresciano, dopo il secondo posto dello scorso anno, questa volta ha fatto centro, mettendosi dietro tutti gli avversari grazie ad una terza manche importante. Il suo più temibile avversario alla fine non è stato, come si poteva prevedere, Enrico Zandonà, che nella prima prova ha urtato un birillo e poi in ritardo per problemi tecnici, ma il piacentino Alessandro Tinaburri, giunto a soli 62 centesimi di distacco.


In gara in Trentino anche alcuni abituali frequentatori delle gare della zona ligure, come il parmense Filippo Gennari (Renault Clio Rs), che ha confermato la propria classe imponendosi nel gruppo S e giungendo nono assoluto, seguito da vicino da Marco Riboni (Fiat 127) e da un altro parmense, il portacolori della Drepanunm Corse Andrea Vescovi (Fiat 128 Rally, nella foto a dx), giunto quattordicesimo ma non completamente soddisfatto della sua prestazione in quanto, non avendo l’opportunità di correre spesso, non è ancora riuscito a sviluppare completamente il suo nuovo mezzo. Ed ancora, ventesima piazza per Giovanni Balbis (Opel Astra) mentre, fra le storiche, gradino più alto del podio per il popolare Giovanni Emilio Rizzi (Fiat X 1/9 Dallara).


Roberto Loda, infine, ha vinto anche il Campionato Trentino di Slalom, riservato ai piloti che hanno preso parte a tutte e tre le gare organizzate in provincia in questa stagione, quindi anche alla Levico – Vetriolo e alla Baitoni – Bondone. (26 ago/foto di Silvia Aru)