Il 2017 agro-dolce di Stefano Bianchi

Amaro finale di stagione per Stefano Bianchi. L’epilogo del 2° Rally day “Il Grappolo” ha reso, infatti, un po’ agro il bilancio 2017 del giovane pilota genovese, in lizza nella gara piemontese con Giorgia Lecca e al volante della sua Peugeot 106 (ph) di classe N1. “Potevamo arrivare in fondo ed anche in maniera soddisfacente – ricorda il portacolori della scuderia Racing for Genova – ed invece siamo stati costretti al ritiro nel corso dell’ultima prova speciale per una lieve uscita di strada: in pratica ci siamo appoggiati in un fosso da cui non era possibile uscire all’istante. Mi spiace molto per questo, un piazzamento avrebbe suggellato egregiamente un 2017 che per me è stato un anno molto importante”. Al momento del ritiro, Stefano Bianchi occupava la ventisettesima posizione assoluta.


Nel bilancio agonistico del 2017 di Stefano Bianchi, però, c’è anche una prestazione importante, che merita di essere ricordata: la partecipazione, ad inizio luglio, all’11 Rally “Golfo dei Poeti”, a cui ha preso parte sempre con la sua 106 ma in coppia con Serena Barsanti, conseguendo la seconda posizione finale di classe N1. “Alla Spezia – ricorda ancora il pilota genovese – era andata decisamente meglio anche se fisicamente, in quel periodo, non ero molto in forma e stavo portando avanti un sacco di importanti iniziative personali”.


Il bilancio dice: due rally, un arrivo ed un ritiro. “Nel complesso sono soddisfatto – conclude Stefano Bianchi – anche se non nascondo che l’amarezza dopo il ko al “Grappolo” era davvero tanta. Ad ogni modo, ho aggiunto un po’ d’esperienza alla mia breve carriera: due partecipazioni di cui farò tesoro nella prossima stagione in cui spero di avere l’opportunità di disputare un numero di gare maggiori e, soprattutto, di partecipare al Rally della Lanterna”. (27 dic.)