Slalom “Mignanego – Giovi” ok per la Sport Favale 07

Un successo di Gruppo, sette vittorie di Classe e quarto posto tra le Scuderie: è stata di gran lunga positiva la partecipazione della Sport Favale 07 allo slalom “Mignanego – Giovi”. Sui mitici tornanti, la palma di migliore del sodalizio fontanino l’ha conquistata, per l’occasione, il genovese Andrea Drago (Erberth R3), che ha chiuso la gara in settima posizione assoluta, confermando il piazzamento conseguito lo scorso anno. Avvio alla grande anche per Paolo Bordo (Renault Clio Rs, ph) che si è imposto in Gruppo Speciale ed in Classe S6 ma, come lui stesso ha ammesso a fine gara, ha conquistato un tredicesimo posto assoluto che vale oro, visto che di macchine terrestri davanti aveva solo la Clio del parmigiano Filippo Gennari.


Positiva partecipazione anche per Lorenzo Mottola, come l’anno scorso primo di Classe N2000, nonché secondo di Gruppo N dietro ad una Mitsubishi, con la sua Clio Rs che, in gara, ha mostrato notevoli segnali di crescita. Stesso dicasi per  Mattia Delfino (A112 Abarth), che ha colto un, per lui, inaspettato successo in Classe S2 ed è giunto secondo per meno di un soffio nella graduatoria riservata agli under 23. Debuttante assoluto ai “Giovi”, Fabio Belmessieri ha portato la sua 106 Xsi al vertice della Classe A1400 al termine di una gara che lo ha divertito e soddisfatto.


Archiviano con soddisfazione la loro partecipazione allo slalom dei Giovi anche gli altri tre vincitori di Classe, ossia Roberto Bellani (Fiat Seicento Sporting), Salvatore Riitano (Fiat 127) e Gianfranco Vigo (Renault R5 Gt turbo), primi rispettivamente in A1150, S4 e S7, oltre alle tre bicilindriche Giannini 650 NP che, portate in gara rispettivamente da Vincenzo e Domenico Mascolo e da Antonino Fiordilino, hanno chiuso dal secondo al quarto posto la graduatoria riservata alle storiche.


L’attenzione dei specialisti della Sport Favale 07 ora si sposta sulla “gara di casa”, ossia l'11° slalom “Favale – Castello”, in programma tra poco meno di un mese e per cui c’è già grande attesa. Qualcuno di loro, però, non starà fermo tutto questo tempo: Delfino, Bordo e, probabilmente, anche Danilo Mosca, che ai Giovi ha sofferto la gioventù della sua nuova 205, saranno al via, il prossimo 13 maggio, dello Slalom di Guardistallo, in Toscana, gara valevole per il Trofeo Italia Nord. (4 mag./ph Davide Rag)