Viaggio nell’XRallyTeam, scuderia “sociale”

Abbiamo incontrato Kevin Hegyes, Presidente dell’XRallyTeam, la scuderia sanremese, e con lui abbiamo parlato del “Memorial Giuseppe Petrolo” e delle prossime iniziative del sodalizio matuziano. Ragazzo solare, dotato di grande spirito di iniziativa e capace di trasmettere la sua grande passione a chiunque abbia il piacere di parlare con lui, Kevin nella chiacchierata ci ha illustrato anche le iniziative benefiche che stanno rendendo onore al suo giovane team.


Per prima cosa, un breve profilo di questa associazione “che – osserva Kevin – era già attiva in Piemonte e poi è stata trasferita in Liguria da Ermanno Crepaldi, che nel 2016, quando avevo appena 24 anni, mi ha proposto di rilevarlo”. In pratica la scuderia è gestita principalmente da Kevin e dalla sua fida ed efficiente segretaria Alessia Tappa e conta una cinquantina di iscritti tra piloti, navigatori e sostenitori. Durante le varie manifestazioni, però, il coinvolgimento dei soci nel sostegno al team è totale. Ad esempio, durante il recente Memorial Petrolo, i soci hanno provveduto ad allestire il percorso della manifestazione. “Più che sostenitori e soci  - rileva Kevin - vedo tutti i ragazzi come parte della mia famiglia: sono tutti giovani e volenterosi, a loro tengo molto.”

 

Di recente l’equipaggio Bert – Gallo, su MGZR, ha conquistato una bella vittoria di classe al Rally Città di Torino. “Ed è stata una grande soddisfazione non solo per i vincitori, ma per tutto l’XRallyTeam – aggiunge il Presidente – perché in ogni gara, anche se partecipa un solo equipaggio, tutta la nostra festosa “banda” cerca di supportare al meglio il concorrente in corsa. Per ora non abbiamo veri e propri sponsor, ma solo partner tecnici: in futuro, con il crescere della scuderia, vedremo di trovare supporti”.

 

“Siamo aperti su tutti i fronti – prosegue Kevin - siamo un bel gruppo di giovani che vuole vedere oltre il quotidiano. Abbiamo un sacco di idee e in futuro vorremmo creare un’Accademy Kart per far avvicinare i bambini a questo stupendo sport: per me è fondamentale accostare i giovani alle attività sportive e, soprattutto, coinvolgerli nelle attività benefiche. Riteniamo iniziative doverose poiché siamo tutti fortunati, facciamo ciò che ci piace; però ci sono persone in difficoltà ed è una vera e propria felicità portare un sorriso nelle loro vite, creando un evento che ci permetta di raccogliere fondi o semplicemente di far passare una giornata diversa a costoro. Tutto questo ci riempie di gioia. Vorrei che i ragazzi, seguendoci, pensassero che un domani loro dovranno continuare a muoversi in questa direzione, proprio secondo il mio motto “facciamolo bene, rifacciamolo e, soprattutto, rifacciamolo ancora meglio…”.

 

In tema di eventi della scuderia, il Presidente ci ha confidato che, insieme ad altri appassionati, è riuscito ad avere l’utilizzo del marchio “Rally delle Palme”, un rally titolato che ha avuto, come location, Bordighera, Imperia e Diano Marina: nel 2019 tornerà sotto forma di raduno nel Comune di Bordighera ma non è da escludere che da questa iniziativa possa rinascere nuovamente il rally.

 

Di recente, l’XRallyTeam ha proposto, con successo, il “Memorial Giuseppe Petrolo” (ph). “Ci siamo conosciuti nel 2015 al “Sanremo” -  racconta Kevin - e da subito siamo entrati in sintonia. Giuseppe amava la vita, era una persona che si divertiva e aveva sempre voglia di stare in compagnia dei nostri ragazzi; nonostante avesse qualche anno in più, per noi era come un coetaneo perché aveva l’entusiasmo di un ragazzino. Era tosto, aveva un bel carattere ed era molto testardo: se aveva un’idea in testa era difficile fargliela cambiare. Conoscendolo e frequentandolo, ho capito che era solo uno scudo, perché lui aveva l’animo buono: era una delle persone più belle che abbia mai conosciuto. Siciliano di nascita e sanremese di adozione, mi aveva confidato che gli sarebbe piaciuto entrare nella scuderia, poiché si trovava davvero bene con noi. Purtroppo il destino non glielo ha permesso, ma ogni volta che pensiamo a lui sentiamo la sua presenza e da lassù, di sicuro, ci sta dando una mano.”


Ricordi ed emozioni rivissuti intensamente durante il “Memorial” ad inizio settembre a Ospedaletti, sulla passeggiata a mare, dove si sono ritrovati molti spettatori, di tutte le età, che hanno seguito con entusiasmo, interesse e partecipazione la manifestazione, il cui nobile intento era quello di raccogliere fondi per l’acquisto di un’autoemoteca per Ospedaletti Emergenza. L’evento ha avuto tra i protagonisti piloti del calibro di Sandro Sottile, Dirk Schram, Marco Lanteri, Massimo Oliva, Diego Libertini, Marco Corona, Davide Siri e Dino e Mario Pereno: sono stati loro i veri artefici di quella meravigliosa giornata. Citazione d’obbligo per Danilo Ameglio e Luca Starace: il primo, alla fine della manifestazione, ha portato, insieme a Kevin, la Peugeot 208 di Petrolo al centro dell’attenzione; Luca Starace, invece, grande amico del compianto Giuseppe nonché co-organizzatore dell’evento, ha dato un grande contributo per la buona riuscita dello stesso.

 

I piloti hanno dato a tutti la possibilità di provare l’ebbrezza e l’emozione di salire su un’auto da rally o su una bellissima Bmw da Drifting in cambio di un piccolo contributo. Grazie a questa iniziativa sono stati raccolti oltre 4mila euro, cifra ulteriormente rinforzata dalla donazione della famiglia di Giuseppe Petrolo, la cui vedova, Silvia, ha assistito per tutta la giornata i ragazzi della Scuderia. Presente anche il Vice Sindaco di Ospedaletti, entusiasta della cifra raccolta. “Abbiamo posto solo una condizione – osserva il Presidente con visibile emozione - l’autoemoteca dovrà portare il nome di Giuseppe, sperando che questo mezzo resti il più fermo possibile, perché vorrà dire che non ci sono emergenze… Ma, ogni qualvolta che l’auto di emergenza si muoverà, avremo la certezza che Giuseppe, da lassù, darà una mano a chi ne avrà bisogno”.

 

Un’altra iniziativa che merita di essere racconta è stato l’evento denominato “Taxi terapia”, che si è svolto lo scorso 1 luglio ad Apricale e che ha riguardato gli ospiti della Casa di riposo “Residenza il Sole”. Gli anziani residente in questa struttura sono stati accompagnati tra Apricale e Bajardo su tre auto storiche, messe a disposizione da tre possessori e condotte dai driver Dino Gabbiani, Carlo Gudino e Manuel Tonoli. “L’anno prossimo ripeteremo l’iniziativa – aggiunge Kevin - grazie anche alla volontà del responsabile della struttura, che oltre a essere un amico è anche un nostro tesserato”.

 

Per concludere al prossimo Rally del Piemonte, previsto il 27 e 28 ottobre a Mondovì, la scuderia concluderà in bellezza l’anno sociale. Un altro evento benefico si svolgerà durante la gara: la raccolta fondi e la sensibilizzazione verso la prevenzione del tumore al seno. Per l’occasione tutti i dieci equipaggi del sodalizio porteranno uno speciale adesivo dell’XRallyTeam adornato con un fiocco rosa: in chiave goliardica, durante i trasferimenti e le varie fasi in parco assistenza, gli equipaggi indosseranno una parrucca femminile per ricordare con simpatia l’iniziativa. “Se altre scuderie o singoli equipaggi vorranno contribuire alla causa – conclude il Presidente - ovviamente saranno ben accetti, perché fare del bene, in fondo, non costa nulla e vorrei che questi progetti fossero di esempio per tutti”. (4 ott./Nicolas Rettagliati)