Ronde Val D’Orcia: Canevari (Lanterna Corse) ok

   Neppure il tempo di festeggiare i campioni sociali della fortunata stagione 2010 che la Lanterna Corse ha conquistato il primo podio di classe della nuova stagione dopo i quarantanove ottenuti nella precedente. Roberto Canevari e Marco Gallizia tornano col sorriso dalla Toscana, patria delle prove speciali sterrate che dall’anno scorso tanto attirano la coppia della Valtrebbia. Alla Ronde della Val D’Orcia la gara per l’equipaggio della Lanterna Corse è iniziata in salita a causa di qualche regolazione di assetto non proprio adeguata alla prova speciale di Radicofani, ma dopo un intervento in parco assistenza Canevari ha cominciato a “sentire” la Peugeot 106 FN2, regalandosi le prime soddisfazioni, culminate con la vittoria di classe nell’ultima prova speciale, davanti anche a tutti i concorrenti della classe N2. Ora Canevari e Gallizia sono attesi alla Ronde Valtiberina, gara in cui potrebbero conquistare la seconda posizione di classe nel Trofeo Raceday.

   Provincia Granda Rc - Trasferta in provincia di Siena, alla Ronde della Val d’Orcia, anche per due equipaggi della scuderia cuneese. Gara molto sofferta ma con lieto fine per Pasquale Madonna e Danilo Pipino, autori di una prima prova prudente complice una scelta di gomme non del tutto azzeccata. Musica diversa sul secondo passaggio dove l’equipaggio piemontese imponeva un ritmo insostenibile per gli avversari, balzando al comando della Classe FA5 con ampio margine. La rottura di un pistone nel passaggio successivo li costringeva ad abbassare forzatamente il passo e percorrevano l’ultimo tratto cronometrato (con ancora la possibilità dello scarto) al fine di terminare la gara ed incamerare punti preziosi per la classifica del Challenge Raceday. La prova quattro era fatale però a Morgantini, nel frattempo divenuto leader di classe, che a causa di un guasto meccanico era costretto a fermarsi, cedendo così la vittoria di Classe FA5 a Madonna che, incamerando 10 punti si porta a quota 35, seguito da Morgantini a 22, nel Raggruppamento A5-K9-A0. Prima gara su terra per il giovane Damiano Defilippi, navigato da Fabio Grimaldi, sceso in Toscana per testare la Renault Clio Williams FN3 della Follonica Racing e per riprendere confidenza con il clima agonistico, in funzione dei prossimi impegni della stagione. Buona prova per il giovane pilota albese che, pur essendo all’esordio sulle strade bianche, molto fangose a causa della neve dei giorni precedenti e della pioggia caduta durante la gara, dimostrava velocemente confidenza con il fondo e con la vettura, riuscendo a migliorare i tempi ad ogni passaggio. Nel quarto ed ultimo tratto cronometrato, un problema elettrico lo costringeva al ritiro, quando occupava il 52° posto assoluto e terzo di Classe FN3, a soli due decimi dal secondo. (3 feb.)