Rally Montecatini – Valdinievole: il savonese De Micheli sconfitto a tavolino

Dopo ben dodici anni, al Rally Montecatini Terme - Valdinievole, ha vinto un equipaggio che arriva da fuori regione. In questo 2011 è salito sul primo gradino del podio il savonese Manuel De Micheli, affiancato dal copilota locale (di Chiesina Uzzanese) Daniele Michi su una Peugeot 207 S2000. Il successo del pilota di Carcare, debuttante sulle strade valdinievoline, è giunto in coincidenza dell’ultima prova speciale della gara, quella di Avaglio. L’ha vinta quasi beffardamente, De Micheli, sopravanzando di forza colui che l’alloro assoluto lo inseguiva da anni, Massimiliano Danesi, che su quelle strade ci abita e che non ha mai lesinato prestazioni di alto livello. Un confronto decisamente da cardiopalma, quello visto sulle montagne che sovrastano la Città termale, che per De Micheli era iniziato in salita sia per non conoscere strade mai viste che per il fatto di avere in mano una vettura con cui ha potuto prendere feeling soltanto in gara. Dopo la sesta piazza nella prova iniziale di Buggiano, il savonese ha reagito con decisione portandosi al posto d’onore nella successiva di Lanciole per poi riuscire a rimanere sopra il podio sino alla soglia dell’ultima, battagliando sia con Danesi, con la Grande Punto Abarth S2000, che con un altro locale di alto livello, Paolo Moricci, con la Mitsubishi Lancer EVO IX gruppo N. Un classico colpo di reni, quello di De Micheli, che ha attaccato con decisione dopo avere rivoluzionato completamente il set up della due litri francese integrale quando allo stesso tempo Danesi lamentava qualche problema di ordine meccanico, finendo poi sotto la bandiera a scacchi con 6”2 di ritardo dal vincitore.

Ultima ora - La classifica finale del 27. Rally Montecatini Terme - Valdinievole è stata modificata, con la vittoria assoluta assegnata all’equipaggio locale composto da Massimiliano Danesi e Iuri Rosignoli, con una Abarth Grande Punto S2000. La modifica è stata apportata a seguito del consueto controllo dei cronologici di cronometraggio, dai quali è stato confermato un ritardo “pagato” di un minuto (quindi 10” reali di penalità) dal vincitore De Micheli al Controllo Orario che ha preceduto la ps 2 di Lanciole. Il pilota ligure è arrivato in ritardo a consegnare la tabella di marcia per essersi fermato durante il trasferimento dalla prima alla seconda prova speciale per apportare alcune modifiche al set-up della vettura. A questo, De Micheli si è opposto mediante un reclamo che è stato respinto alle ore 23,00 di questa sera dal Collegio dei Commissari Sportivi, per cui la classifica è stata modificata con la vittoria assegnata, come sopra accennato, a Danesi, per 3”8. (29 mag.)