La Garessio - San Bernardo compie quarantanni

Prenderà il via domenica 2 settembre la Garessio - San Bernardo, gara valida per il Trofeo d'Italia Slalom giunta alla sua edizione numero 40.  La competizione curata dalla Supergara, una "classica" dei Gran Premi della Montagna degli anni Sessanta e Settanta, vedrà i migliori e più spettacolari protagonisti della specialità sfidarsi in tre manches cronometrate: oltre quattro chilometri di slalom tra sedici postazioni di “birilli” disposte lungo un nastro d’asfalto che da Garessio, con otto tornanti panoramici e particolarmente impegnativi dal punto di vista tecnico, salgono al Colle San Bernardo coprendo un dislivello di 300 metri.  Proprio il fascino e la bellezza del tracciato, oltre a richiamare un numeroso pubblico di appassionati, conquistano ed esaltano grandi campioni e “normali” piloti facendo della Garessio-San Bernardo una vera e propria festa dei motori di fine estate sul colle tra Piemonte e Liguria, tra cielo e mare.  L'edizione del 2011 ha visto la vittoria di Giuseppe Zaniboni su Alfa Romeo Rebo (nella foto di O. Mura) che, sotto una pioggia a tratti battente, ha avuto la meglio sui 95 concorrenti alla partenza. Il pilota lombardo, portacolori della scuderia Racing for Genova,  è stato l'ultimo a porre la propria firma sul prestigioso Albo d’Oro della gara: albo che si apre con Piero Campanella, vincitore nel 1956 della prima Garessio-San Bernardo, e prosegue con il cebano Luigi Taramazzo, vero mattatore della Garessio-San Bernardo negli anni Settanta e, dall’alto delle sue otto vittorie, incontrastato “re del colle”. Questo il programma della gara: sabato 1 settembre dalle ore 17 alle ore 19.30 verifiche sportive e tecniche; domenica 2 settembre dalle ore 7.30 alle ore 10.15 verifiche sportive e tecniche, dalle ore 11.30 ricognizione ufficiale del percorso, ore 13.30 partenza 1^ manche, ore 20.00 premiazione. (24 ago.)