L’autovelox immortala le false Rc auto ma servono i dati delle compagnie

Autovelox, tutor e telecamere ai varchi ztl attivi anche nella lotta alle false assicurazioni. Quattroruote di dicembre sottolinea la portata di una delle norme contenute nel maxiemendamento alla Legge di Stabilità appena approvato dal Parlamento, passata inosservata a causa del delicato momento politico ed istituzionale. Una norma importante che introduce una potenziale novità in tema di assicurazioni e di lotta all’evasione laddove permetterebbe a polizia stradale, carabinieri e polizia locale di verificare lo status assicurativo del veicolo utilizzando le stesse immagini raccolte durante l’infrazione. Il mensile dell’Editoriale Domus sottolinea però come, per rendere effettiva tale possibilità, le forze di polizia dovrebbero disporre di una banca dati delle assicurazioni aggiornata in tempo reale, attualmente non disponibile. Niente dati, niente accertamento, niente sanzione. Il rischio evidenziato da Quattroruote è che il fine nobile della norma, l’unico tra tutte quelle che oggi più che mai gravano sull’auto, rimanga inattuato al pari del progetto di legge che istituisce un’apposita agenzia contro le frodi assicurative, fermo da tempo. (25 nov.)