“Pieno” di adesioni alla pista Winner

   Pieno successo della gara nazionale karting alla Pista Winner di Nizza Monferrato, svoltasi alla presenza di quasi 120 iscritti malgrado una situazione meteo incerta. La cronaca sportiva finale riporta che nella classe Rotax Max ha vinto con merito Andrea Wiser, che sul traguardo ha preceduto Erica Gallina ma entrambi ben preparati in vista della manifestazione finale Rotax di fine ottobre sempre alla Winner, con Alessandro Tosi al terzo posto. Ben organizzata la presenza del trofeo Easy con i suoi campioni migliori: nella classe 100 ha vinto Giulio Parolini su Simone Casati e Francesco Ruga; nella 125 Easy primo sul podio è arrivato Marco Carena, che ha preceduto Luca Guerini e Niccolo’ Baroni; per i ragazzini della 60, vittoria per Alessandro Brigatti su Mauricio Baiz e Rocco Atlante. L’appendice riservata alla coppa Csai di 1^ zona, di cui la gara di Nizza era l’ultima della stagione, ha visto il successo, nella 60 baby, di Federico Massaia su Andrea Di Brigida e Filippo Bossetti mentre, nella 60 mini, il primo a tagliare il traguardo è stato Loic Vindice su Edoardo Bianco e Nicolò Bruno. Nella categorie superiori da evidenziare il primo posto di Stefano Capraio su Ivan Bocchiola e Marco Iannascoli nella classe 125 Italia; nella 125 kz2 si è imposto Loris Ronzano, che ha preceduto Luca Raineri e Thomas Cino; nella 125 Prodriver, la classe più numerosa, successo di Danilo Santarsieri davanti a Stefano Palummieri e Marco Bonetto.

   Tomaino - Tra i tanti piloti genovesi in lizza alla Winner anche i “figli d’arte” Davide e Elena Tomaino, che hanno riportato, rispettivamente, un buon piazzamento ed una prestazione sfortunata. “Per Davide – commenta papà Andrea, pilota da rally momentaneamente in stand by - siamo riusciti ad ottenere la posizione che ci eravamo prefissati: è arrivato quarto ed ha saputo amministrarsi bene, malgrado in semifinale sia partito con l'asciutto ed abbia finito la gara con il bagnato ma con gomme da asciutto. Ad Elena, invece, è andata meno bene: nelle qualifiche è partita con l'asciutto, ha iniziato a piovere, si è ritrovata in pista con le gomme da asciutto ed è incappata in un incidente, per fortuna senza conseguenze fisiche, che però non le ha permesso di terminare la gara”. (4 ott.)