Minguzzi e Angelini: nuove promesse alla “Winner”

Con un weekend che certamente non assomigliava all’“Estate di San Martino” di storica memoria si è disputata la terza edizione del Trofeo “Vini e Colline del Monferrato” di karting alla Winner con al via una sessantina di piloti. La manifestazione prevedeva una classifica con somma di punti tra  il risultato della prefinale e della finale della giornata con susseguente premiazione nel vicino comune di Incisa Scapacino con premi per tutti: coppe, trofei, materiale tecnico, gare in omaggio per il 2011 ma soprattutto vini per tutti, con gli splendidi magnum di Asti Spumante e Barbera d’Asti offerti ai i migliori dai Consorzi  di Tutela e dai Viticultori. Per la  cronaca sportiva non è mancato lo spettacolo visto che per disposizione del  direttore di gara tutti dovevano utilizzare le gomme rain da pioggia con controsterzi per tutti ma soprattutto un campo di prova per chi non ha mai guidato oppure poco sotto l’acqua che ha seguito tutti i partecipanti sia al sabato che alla domenica. Nella classe 60 baby la vittoria nel trofeo è andata a Domenico Cicognini davanti a Giorgio Molinari e terzo posto sul podio per l’esordiente Alessandro Carbonaro. Piu’ battagliata la 60 mini dove infine primeggia Ludovic Zanchi che precede Michel La Cava e terzo Luca Clerici. Vero protagonista della 100  Italia è Marco Rogna che vince la prefinale e la finale su Filippo Manno e terzo Federico Moriondo. La classe 125 Italia  segnala la vittoria di Cristiano Fenoglio su Zocchi e Magnani. Per la 125 kz2 il successo meritato è per Renato Manno che lotta con Arioni e più staccato Codega. Simone Minguzzi una piccola speranza per il kartismo piemontese vince con i suoi 15 anni la classe 125 prodriver primeggiando con professionalità sia nella prefinale che nella finale su un’altrettanta speranza ligure che è Mauro Angelini e al terzo posto Raul Rebora. Infine nota di merito per la Rok Junior dove Gabriele Volpato si porta a casa il trofeo conclusivo della stagione vincendo su Zanchi e Bensi e al quarto posto Buran. Per la cronaca, in caso di ex aequo valeva come discriminante il risultato della ultima gara della giornata, categoria per categoria. (25 nov.)