Renault, la più amata dai rallysti italiani

Ufficializzato l’elenco iscritti del 52° Rallye Sanremo: 102 equipaggi al via di cui 29 alla guida di vetture Renault. La Casa francese si conferma ancora una volta la più amata dai rallysti italiani. Tra le 27 Clio (R3, S.1600 e N3) presenti al via della corsa più importante del Campionato Italiano spiccano 21 Clio R3C, di cui 17 iscritte al combattutissimo Trofeo Clio R3 Top, giunto alla quarta delle sei gare in programma e due Twingo R2B. Tanta quantità ma anche tanta qualità, premessa di una sfida infuocata lungo i 220 km di prove speciali compresa la temutissima Ronde, nella tarda serata di venerdì, da 44 km. L’ordine di partenza del rally rispecchia fedelmente la classifica provvisoria del Trofeo 2010 e ad aprire la battaglia saranno Allbertini - Fenoli con il numero 52 sulle porte. A seguire Fabrizio Ferrari, il corso Pierre Campana vincitore a Sanremo nel 2009, Ivan Ferrarotti, Andrea Crugnola e Simone Campedelli. Per loro i giochi sono apertissimi e tutti possono ancora puntare alla vittoria finale del Trofeo. Appena dietro ai migliori di inizio anno, troviamo impazienti di esprimere il proprio potenziale, l’ex campione italiano Andrea Dallavilla, Fabio Gianfico e i giovani Alessandro Bosca e Giuseppe Botta. Occhi puntati anche su alcune novità e attesissimi rientri. Nel rally ligure il campione in carica Stefano Bizzarri tornerà a guidare una Clio del team Munaretto, dopo un inizio di stagione difficile con il team Ulivieri, mentre ritornano con grande determinazione sia Andrea Torlasco, sia Federico Gasperetti, due velocissimi piloti che hanno già vinto nel Trofeo e che puntano senza mezzi termini al gradino più alto del podio. Il gruppo dei Trofeisti al via si chiude con altri graditi rientri come quello di Roberto Rossi, Riccardo Bossi, il savonese Luca Garra e il genovese Davide Storace che non hanno voluto mancare al “Sanremo”. Quest’anno le Clio R3C dell’omonimo Trofeo stanno dando la possibilità ai propri giovani di puntare alla corona di Campione Italiano Junior (under 28) di cui la gara matuziana è valida come penultimo appuntamento nazionale. Anche in questa classifica il leader, fin dall’inizio della stagione, è Stefano Albertini ma Crugnola, Campedelli e Ferrari possono ancora puntare alla conquista del titolo che potrebbe aprire le porte al professionismo internazionale nel 2011.  (20 set.)