Speed Fire Racing brilla con Lombardi

“Una gara così merita di essere disputata almeno una volta nella vita”- inizia così il racconto di Massimo Lombardi e Paolo Urban dopo il 52° Rally di San Remo, gara valevole per il campionato IRC, per l’Europeo e l’Italiano Rally. I due portacolori della Speed Fire Racing hanno portato a termine una gara lunga, difficile e massacrante che il meteo ha contribuito a rendere leggendaria. Dopo due giorni di corsa e ben undici prove speciali, i campioni italiani in carica di categoria hanno concluso in 36° posizione assoluta e 4° di classe A6 in un rally zeppo di professionisti del volante. La prima tappa è stata caratterizzata da due errate scelte di gomme che hanno penalizzato oltremodo i due alfieri della Twister Corse in gara con la solita Renault Clio S1600. Il ritardo, dopo la prima frazione, era già troppo elevato per essere colmato: il secondo giorno, Lombardi e Urban hanno dato il massimo arrivando ad ottenere la quarta posizione di classe. “Risultato a parte - ha detto Urban - il Sanremo è uno dei rally più belli al mondo e anche se noi quest’anno abbiamo puntato tutto sull’Irc, abbiamo voluto essere al via a tutti i costi; arrivare in fondo in gare simili fa venire i brividi.” (29 set.)