Sfida rombante alla Coppa “Campagne e Cascine”

Quando, con l’autunno, i lavori nei campi si fanno meno frenetici, quasi a salutare la stagione agricola che si chiude, arriva, ogni anno, la variopinta carovana di auto d’epoca del “Campagne e Cascine”. La gara, organizzata come sempre dalla Scuderia 3T di Cremona, si disputa sabato e domenica. Un evento rinnovato nei contenuti e ancora più ricco di motivi di interesse. Basta il numero dei partecipanti a garantire uno spettacolo non comune, impedibile per ogni appassionato. Già oggi hanno confermato la loro presenza quasi centocinquanta equipaggi, mai se ne erano visti tanti al via. Al pubblico faranno rivivere quasi un secolo di storia dell’automobile: la più vecchia è addirittura data 1911, le più giovani hanno da poco festeggiato i trentanni. Per poter esaltare l’abilità degli equipaggi ed azzerare differenze prestazionali che, diversamente, renderebbero impossibile il confronto, gli organizzatori hanno scelto la formula della regolarità. Vince chi è più preciso nell’avvicinarsi al tempo imposto e non chi è più veloce. Ma per primeggiare occorre un mezzo efficiente e mantenere la concentrazione per tutta la gara. Non bisognerà, insomma, lasciarsi distrarre dall’incantevole campagna della bassa pianura padana, dall’accoglienza festosa in oltre dieci cascine (da qui il nome dell’evento), con caratteristici passaggi tra grandi stalle e fienili. Per il piacere di piloti e navigatori, ci saranno numerose prove tecniche – oltre cinquanta – con passaggi talmente suggestivi da far passare in secondo piano l’aspetto agonistico. Come al solito l’appuntamento, per partecipanti e appassionati, è per domani pomeriggio, alla società canottieri Baldesio dove dalle 15 alle 18 sono in programma le verifiche tecniche. Dalle 17, invece, lungo la pista ciclabile si disputa la prima edizione del Trofeo “Dimmi di Sì”. Si tratta di un gustoso prologo alla gara vera e propria e rappresenta, forse, la novità più interessante della due giorni dedicata al motorismo storico. Domenica mattina, invece, il via è in programma alla Baldesio, a partire dalle 10.10. Lasciata la città le vetture si dirigeranno verso Olmeneta, Azzanello, Casalbuttano – dove è in programma una prima sosta alla cascina Mancapane -, Scandolara e Pescarolo fino ad arrivare alla cascina Fortuna di Pozzo Baronzio, dove è in programma il pranzo. Nel pomeriggio gli equipaggi transiteranno per Castelponzone, San Daniele, Stagno – con sosta alla cascina Gerre del Pesce – e Cremona. Qui, prima di spegnere i motori, tra due ali di folla, i piloti si contenderanno il trofeo Marchesi, Poi, con le premiazioni in Sala Borsa, si concluderà la giornata di gara. (8 ott.)