Aosta - Gran San Bernardo alla 600 di Fortin

L’equipaggio Fortin-Pillè su Fiat 600 ha vinto la 30^ edizione dell’Aosta - Gran San Bernardo gara di regolarità valida per il Supertrofeo Asi Gino Munaron 2013 ed organizzata dal C.A.M.EV.A. di Antonio Giornetti. Per la prima volta nella sua lunga e prestigiosa storia la gara, disputata l’8 e 9 giugno, non ha potuto raggiungere il sempre fascinoso Colle del Gran San Bernardo, ancora impraticabile per la troppa neve. Lo spettacolo comunque è stato grande lo stesso e gli equipaggi in gara, 64, provenienti da tutta la penisola ma anche da Francia, Belgio ed Inghilterra, hanno potuto ammirare le indubbie bellezze paesaggistiche di questa terra. La competizione di regolarità si è snodata su un percorso di circa 150 chilometri con 62 prove di precisione. La partenza è stata data sabato 8 giugno dalla centralissima Piazza Chanoux di Aosta. Quindi le vetture si sono dirette verso Saint Christophe, Roisan, Gignod, Allein, Doues e Valpelline dove i partecipanti presso la Centrale idroelettrica della CVA sono stati accolti dalle colorate maschere di Allein e Doues.  Nella seconda tappa le vetture rimaste in gara, con partenza ancora da Aosta  hanno  percorso il classico tragitto che porta al Colle del Gran San Bernardo  passando dai Comuni di Gignod, Etroubles, Saint Oyen e Saint Rhemy en Bosses. La chiusura della strada poco dopo Saint Rhemy ha costretto gli organizzatori ad un repentino cambiamento del radar con gli equipaggi che hanno fatto quindi ritorno ad Aosta per il pranzo e la premiazione finale. La scalata al Colle del Grande è stata solo… rimandata di un anno. Pier Luigi Fortin, in testa fin dai primi rilevamenti cronometrici non ha faticato ad imporsi imponendo un ritmo di passaggio davvero notevole. Ai posti d’onore si sono piazzati il vincitore della passata edizione Roberto Crugnola, con Marco Vida su Triumph TR3A, e Mario Crugnola, in coppia con Edvige De Vitto su A 112 Abarth. A seguire  Antonio D’Antinone su Porsche 911 e Massimo Bilancieri su Alfa Romeo 1750 GTV. (10 giu.)