Anche il Sindaco al via del 2° Circuito di Avezzano

Ancora prima di disputarsi il 2° Circuito di Avezzano ha suscitato tanta passione che persino il Sindaco della cittadina abruzzese Giovanni Di Pangrazio non ce l’ha fatta a resistere e, al volante di una Morgan Super Sport, ha voluto essere anche lui tra i partecipanti a questa manifestazione regolaristica Asi, svoltasi con l’organizzazione del Jaguar Drivers club Italy di Aldo Agata e con la presenza al via di una settantina di fantastiche auto storiche. Quest’anno la competizione di regolarità cittadina si è svolta in serata, in occasione della notte bianca, raccogliendo intorno a sé migliaia di spettatori incuriositi dall’inconfondibile rombo delle “nonnette”. Dopo le verifiche ospitate in Piazza Risorgimento, la manifestazione, coordinata da Felice Graziani, è entrata nel vivo all’imbrunire, con il carosello per le strade del centro cittadino, quindi, suddivise in tre batterie, le vetture partecipanti si sono affrontate in una serie di rilevamenti cronometrici. Il giorno dopo la manifestazione è proseguita con la cronoscalata Avezzano - Monte Salviano e con una estemporanea visita al borgo di Tagliacozzo, raggiunto  passando per Capistrello e Cappadocia.


Vincitore assoluto del 2° Circuito di Avezzano è risultato l’equipaggio femminile composto da Lucia Di Lorenzo e la giovanissima  Francesca Gigliotti, a bordo di una fiammante Osca Maserati 372 F2  del 1958 (nella foto). Sul podio sono saliti anche Daniele Spataro in coppia con  Francesco Commare (MG TC del 1949) e Francesco Arcieri con Antonella Grigolo (Ashley Sport del 1959).  Il trofeo Di Lorenzo, messo in palio per il vincitore della gara in notturna, è stato vinto da Daniele Spataro e Francesco Commare, mentre il trofeo Micangeli, relativo alla classifica dei tempi ottenuti sulla cronoscalata di Monte Salviano, è stato consegnato al duo Arcieri - Grigolo.  Lucia Di Lorenzo è stata poi premiata anche con il trofeo X Fuel relativo alla classifica delle prove ospitate nell’omonima area. Meritano una menzione le due vetture più datate (1923): una Itala 56/A ed una Fiat 501 Sport. Non da meno una bellissima Jaguar SS 100, una Ermini 1100 Sport competizione, una Cisitalia Colombo, una Lancia Aprilia Paganelli Siluro, una Taraschi Urania appartenuta a Maria Teresa De Filippi e una Giaur, oltre ad innumerevoli Jaguar XK 120 e 150, MG TD e TC,  Singer Le Mans sport, Austin Healey  BT7. (28 lug.)