E' l'ora della Pontedecimo - Giovi

Tutto è pronto per la rievocazione storica della Pontedecimo - Giovi, un tempo gara di velocità in salita ed oggi apprezzata competizione di regolarità, organizzata dal Veteran Car Club Ligure e premiata con la Manovella d’oro 2013. L’appuntamento è per sabato e domenica prossimi 20 e 21 settembre. Il programma prevede l’arrivo dei partecipanti sabato mattina presso la Marina Aeroporto di Genova: le verifiche sportive precederanno il via previsto per il primo pomeriggio. Le auto storiche, costruite prima del 1967 e omologate  Asi, lasceranno il capoluogo ligure per dirigersi nell’entroterra del ponente affrontando la strada spettacolare ed impegnativa che accompagna al Faiallo; quindi si proseguirà per il Sassello, con sosta presso l’antica fabbrica Amaretti Virginia, fino a giungere sul litorale di Varazze. Dopo la cena al Golf Club Sant’Anna,  i partecipanti faranno ritorno alla Marina Aeroporto.


Il programma di domenica  prevede, con partenza alle 9, la classica salita che da Pontedecimo porta al Passo dei Giovi. Quindi  breve percorso nell’entroterra genovese toccando Busalla, San Bartolomeo e Casella e  ritorno a Pontedecimo per affrontare nuovamente la salita verso i Giovi. Entrambe le salite al Passo dei Giovi verranno percorse con strada chiusa al traffico veicolare. Pranzo e premiazione concluderanno l’attesa manifestazione motoristica genovese.


Interessante come sempre il parco vetture: risultano iscritte infatti una Mercedes 300S cabriolet Pininfarina, vettura costruita in due esemplari e questo è il primo ed è del 1955, una Lancia B50, un paio di Coppa d’Oro, una Jaguar E type ed una Lancia Appia Zagato, tanto per citarne alcune. Tra gli equipaggi in gara  vanno segnalate le presenze del pluricampione e vincitore del SuperTrofeo Asi 2013 Mario Passanante, con al suo fianco Donato Maniscalco e a bordo di una Maserati 3500 coupè touring Superleggera del 1961, e dell’altro campionissimo, già vincitore di due edizioni della Pontedecimo - Giovi e del SuperTrofeo Asi, Gianmaria Aghem, il quale sarà al volante di una rarissima Auto Union SS 1000 del 1964. (17 set.)