Successo e consensi per il 1° Autoraduno Città di Sanremo

Lo scorso fine settimana, a Sanremo, sono ritornati a rombare i motori con una manifestazione non competitiva che ha radunato nella Città dei Fiori ben 60 equipaggi, provenienti da tutto il nord d'Italia, per  cimentarsi in un raduno di vetture moderne, storiche e classiche, le cui marche hanno partecipato al rally di Sanremo mondiale. Proprio per ricordare questa manifestazione, la scuderia Sanremo Rally Team, capitanata da Gianni Campanelli, ha deciso di organizzare un raduno che già alla prima edizione ha riscosso notevoli apprezzamenti da parte dei partecipanti e da parte di tutti gli intervenuti. Ospite d'eccezione della manifestazione il famoso pilota Arturo Merzario, che ha inaugurato l'evento facendo da apripista.


"Clou" della manifestazione è stata la seconda giornata, nella mattinata della quale la carovana delle vetture, posizionate in via Adolfo Rava, ha preso il via per la "Ronde", la famosa prova del mitico Rally Mondiale, fermandosi a Bajardo, dove l'Amministrazione Comunale ha voluto salutare i partecipanti con un aperitivo di benvenuto, per poi ritornare a Sanremo. Dove i partecipanti hanno esposto le loro vetture in attesa delle premiazioni, che si sono svolte presso la sala del Casinò della città matuziana. Nel corso di queste, sono stati ricordati, con un trofeo, due soci fondatori della scuderia prematuramente scomparsi, Gianni Zorzato e Mimmo Barello.


Dopo la consegna dei premi il Presidente della Sanremo Rally Team, ha quindi presentato agli intervenuti il nuovo "padrino" della Sanremo Rally Team, Arturo Merzario. La manifestazione si è quindi conclusa con l' arrivederci all'anno prossimo, con l'auspicio di una maggiore disponibilità delle istituzioni, per far crescere questo raduno, già entrato nel cuore degli appassionati. (15 ott.)