Pronto il 2° Autoraduno Città di Sanremo

Si annuncia un grande successo il 2° Autoraduno Città di Sanremo, in programma nel prossimo fine settimana: raggiunto l’obiettivo delle 90 vetture iscritte, tra storiche, d’epoca e moderne. Saranno presenti autentici gioielli delle quattro ruote: tra le storiche da rally, le più numerose, spiccano una ventina di Lancia, seguite dalla Peugeot, fino ad una Ferrari 348. Partecipanti provenienti da cinque regioni italiane, due le iscrizioni dalla Romania.


Tra le tre categorie di auto partecipanti – storiche, d’epoca e moderne – all’evento potranno essere ammirate auto rare e speciali. Tra le “classiche” spicca una Lancia Artena Garavini del 1934, la più anziana partecipante; da ammirare anche l’Excalibur Phaeton 5 Cabrio, 7000 di cilindrata; JBA Falcon; MG BGT; NG TF Sport e altre. Tra le “moderne” presenti modelli di Abarth, Aston Martin, BMW, Ferrari, Ford, Lotus, Mazda, Mitsubishi, Opel, Peugeot, Renault, Skoda e Toyota. Tra le storiche da rally si potranno ammirare Alfa Romeo, Austin Rover, Autobianchi, Citroen, Ferrari, Fiat, Ford, Lancia (ben 19 autovetture tra le varie versioni di Fulvia, Beta, Thema e Delta), Opel, Peugeot (presente con 12 “gioielli”), Porsche, Renault, Rover, Subaru, Toyota, Volkswagen e Volvo. I partecipanti provengono da Piemonte (45,4 %), Liguria (39,0 %), Lombardia (10,4 %), Emilia Romagna e Sicilia (1,3 %) e dall’estero (1,3 %), provenienti dalla Romania. La provincia più rappresentata è Torino con quasi 30 adesioni, seguono Imperia con oltre 20, Savona e Genova, Asti e Cremona, Cuneo e Milano, Verbania, Biella, Bergamo, Sondrio, Mantova, Ferrara, Caltanissetta.


Il programma della manifestazione prevede la segreteria operativa presso la vecchia stazione ferroviaria di Sanremo con l’esposizione delle vetture in via Adolfo Rava. Esposizione delle vetture sabato 21 maggio (orario 9:00-19:00) e domenica 22 maggio (orario 8:00-9:00 e 13:30 circa fino alle 18:00). Domenica alle 9:00 partenza dell’autoraduno con percorso di 80 chilometri: Sanremo, Taggia, Vignai, Bajardo, Apricale, Dolceacqua, Bordighera (a mezzogiorno circa breve sosta sul lungomare Argentina), Ospedaletti (con un giro del mitico circuito motoristico) e rientro a Sanremo verso le ore 13:30. La conclusione alle ore 17 con la premiazione al Casinò di Sanremo.


L’organizzazione dell’Autoraduno Città di Sanremo è della scuderia Sanremo Rally Team, presieduta da Gianni Campanelli: “Dopo l’inatteso successo della prima edizione con la partecipazione di ben 55 autovetture e con ospite d’eccezione il pilota Arturo Merzario - osserva - quest’anno abbiamo dovuto chiudere le iscrizioni al raggiungimento delle 90 vetture. Questo autoraduno è unico nel suo genere perchè raggruppa tutte le marche automobilistiche che hanno contribuito alla storia del Mondiale Rally di Sanremo, con l’ammissione di auto storiche, d’epoca e moderne. Il percorso prevede visitare le strade delle famose “Ronde”, quest’anno transitando per Taggia, Vignai, Bajardo, Apricale, Dolceacqua, Bordighera, Ospedaletti, con un giro nel mitico Circuito automotoristico, e rientro a Sanremo in via Adolfo Rava, presso l'ex stazione ferroviaria, sede anche dell’esposizione”.


Tra i partner dell’evento Pirelli, Abarth, OMP, AutoMoto.it, Casinò di Sanremo, Sanremo On, Regione Liguria, Comune di Sanremo, Fratelli Carli, Royal Hotel Sanremo, Gioielleria Abate, L’Inferno, Hotel Ristorante Marinella, Riviera24.it, Azienda agricola La Casetta di Ranzo, Prink Cartucce, Hotel Belle Epoque Sanremo, Carwrappinbergamo.com, Autogas Riviera di Taggia, Calcagno imballaggi e cartoleria, All Services Sanremo. (15 mag.)