Gran Premio Nuvolari al via domani

La prima edizione del Campionato Italiano Grandi Eventi si conclude a Mantova, città dalla quale il Gran Premio Nuvolari parte domani e arriva domenica, accoglie equipaggi provenienti da tutto il mondo. Quest’anno sono 174 i team stranieri in arrivo da Europa, Asia, America ed anche Australia. Tanti gli italiani presenti ai blocchi di partenza, tutti i protagonisti della sfida per apporre la firma alla prima edizione della serie Tricolore e poi anche i tanti appassionati che vogliono vivere in prima persona un fine settimana al volante di fantastiche icone a quattro ruote del passato. Tra le presenze d'eccezione, anche Roberto Giolito, Responsabile Heritage FCA, in coppia con Daniele Audetto, già Direttore Sportivo in Lancia e Ferrari ed oggi di team di Formula 1, a dividersi l'abitacolo di una Lancia Aurelia B20.


Ambito, partecipato, combattuto, il Campionato Italiano Grandi Eventi, promosso da ACI Storico e ACI Sport è serie nazionale costituita da tre prove: Targa Florio Classica, Coppa d'Oro delle Dolomiti e, appunto, il Gran Premio Nuvolari. Nel cuore della Capitale dei Gonzaga, sarà incoronato il primo classificato della gara e tutti i concorrenti della serie Tricolore che, dopo la prova dolomitica si presenta ai blocchi di partenza di Piazza Sordello con Giovanni Moceri e Valeria Dicembre al comando della graduatoria con 64 punti, conquistati a bordo della Fiat 508  C del 1939 (ph), dopo l'affermazione in Sicilia ed il piazzamento a Cortina d'Ampezzo; al secondo posto sono i bolognesi Giuliano Canè e Lucia Galliani con 52 punti, affrontando le gare a bordo della Lancia Aprilia del '38 e sempre ottimamente piazzati al vertice delle classifiche. Ad un passo dai primi, sono i portacolori della Scuderia Volvo Club Leonardo Fabbri e Vincenzo Bertieri, che con la Volvo PV 544 Sport del 1965 sommano due risultati utili alla Targa Florio Classica e alla Coppa d'Oro delle Dolomiti, piazzandosi terzo assoluto con ventuno lunghezze di ritardo dal leader siciliano. Gli emiliani sono a loro volta in vantaggio di tre soli punti su Andrea Belometti e Doriano Vavassori, quarti della generale conduttori con l'affermazione alla Coppa d'Oro delle Dolomiti, centrata a bordo della Fiat 508 Spider Sport. Con una gara d'anticipo, la scuderia Loro Piana Classic Car Team ha invece ipotecato il titolo Italiano Grandi Eventi per Scuderie.


Organizzata da Mantova Corse con l’Automobile Club Mantova e il Museo Tazio Nuvolari, il Gran Premio Nuvolari è riservato a vetture d’interesse storico costruite tra il 1919 e il 1972, secondo le normative F.I.A., F.I.V.A., ACI Storico e ACI Sport. La 27esima edizione porta con sé importanti novità. Record di presenze: i 315 equipaggi superano il 2016 a conferma del successo del format Gran Premio Nuvolari ed anche il nuovo percorso. Prima tappa domani da Mantova, attraverso la Pianura Padana e gli Appennini, fino alla Riviera Adriatica. Alle ore 11:00, da Piazza Sordello al circuito Nuvolari di Mantova per disputare le prove cittadine, poi tappa all’Autodromo di Modena prima di proseguire il viaggio per i colli emiliani fino a Faenza dove la corsa, per la prima volta in assoluto, farà una sosta alla Scuderia Toro Rosso per i controlli orari. La prima tappa si concluderà con la cena al Grand Hotel da Vinci di Cesenatico. Seconda tappa sabato da Rimini, passando per le bellezze di Toscana, Umbria e Marche e ritorno a Rimini. Terza tappa domenica per l’ultimo sprint, la gara partirà da Rimini, lungo il Mare Adriatico attraverso le città dell’Emilia Romagna, fino all’arrivo di Mantova, città natale di Tazio Nuvolari dove i vincitori sfileranno sul palco di piazza Sordello. Il Gran Premio Nuvolari 2017 correrà negli autodromi di Modena e Misano Adriatico. (14 set.)