Alla 124 spyder di Luigi Valtorta la sfida sui “Giovi”

Emozionante tuffo nel passato tra eleganza a quattro ruote nel centro di Genova e rombi antichi che hanno riecheggiato sulla salita dei Giovi. Questa in sintesi la XIX edizione della rievocazione  della Pontedecimo - Giovi, manifestazione automobilistica inserita a calendario nazionale Asi ed organizzata dal Veteran Car Club Ligure lo scorso fine settimana. La “due giorni” ha proposto, come prologo in apertura, anche l’interessante presentazione delle auto storiche in via Roma, nel centro di Genova, al cospetto di un numeroso ed incuriosito pubblico e, in seguito, una breve prova di precisione con il cronometro che ha preceduto l’esposizione dei mezzi nelle strade circostanti. Tra le vetture più ammirate e fotografate una Lancia Artena Cabriolet 1934, una Mercedes 300 SL “Ali di gabbiano”, una Riley del 1930, una Fiat 514 spider 1930 e poi MG TD, Porsche 356, Triumph TR3 e tante altre.


Il giorno dopo la manifestazione è entrata nel vivo di buon mattino quando le auto storiche hanno affrontato, con strada chiusa al traffico, la mitica salita che da Pontedecimo porta al Passo dei Giovi; quindi, dopo aver scollinato verso Busalla, hanno raggiunto Ronco Scrivia e presso lo stabilimento OMP hanno affrontato altre prove di precisione. La giornata si è conclusa con il pranzo e la premiazione ospitate a Genova presso Villa Serra di Comago. Nel confronto con il cronometro ha prevalso l’equipaggio Valtorta - Colombo a bordo di una Fiat 124 spyder del 1967 davanti a Enrico Scotto su Lancia Artena e a Guffanti - Chiarati su Innocenti Mini (ph). Quarto e quinto posto per Pellis su Alfa Romeo Giulietta sprint e Camilla - Damilano su Lancia Fulvia coupé. Hanno completato la top ten finale Ceriani - Meraviglia su Mercedes 190 SL, Ferraro su Ryley Brookland, Cassera su Mercedes 300 SL Roadster, Ferro su Lancia Appia e Ligabue su Triumph TR4. (25 set.)