Automotoracing porta al Lingotto il mito della velocità

   C’è una piccola particella nell’anima degli esseri umani che esalta la velocità. Per nascere bisogna essere più veloci, per primeggiare bisogna essere più veloci. Al mito della velocità è dedicato il primo padiglione di Lingotto Fiere di Torino in occasione di Automotoracing, che aprirà i battenti venerdì 11 febbraio 2011 per chiuderli domenica 13 febbraio 2011. Giunto alla seconda edizione, Automotoracing continua il suo gemellaggio con Automotoretrò (che festeggia la sua 29esima edizione), con cui condivide i tempi di apertura ed il flusso del grande pubblico per presentare un’ampia panoramica delle vetture e delle moto che sono maggiormente rappresentative del fascino delle corse. Un fascino che non è fatto solo di prestazione pura, ma anche, e soprattutto, degli uomini e della tecnologia che ne stanno alle spalle. Sull’esperienza della passata edizione, che ha visto ben 30 mila visitatori varcare i cancelli dell’evento, si offrirà spazio alle più prestigiose moto ed auto da competizione, partendo da quelle che solcano gli asfalti degli autodromi (fiore all’occhiello della passata edizione furono gli stand di Gloria, con le sue monoposto propedeutiche alla crescita di futuri campioni, e di Enzo Osella, il mago di Volpiano presente da quarant’anni sui campi di gara con i suoi prototipi), a quelle che esaltano sulle tortuose prove speciali dei rally (lo scorso anno Peugeot Italia propose la 207S2000 che vinse il titolo con Paolo Andreucci ed Anna Andreussi), oltre a numerosi preparatori e tecnici che hanno fornito consulenze e consigli a chi si appresta a competere sui campi di gara (particolarmente affollato lo stand di Area Gomme, dove il “mago” Mario Cravero ha incontrato moltissimi appassionati alla ricerca di quel pizzico di alchimia per essere più prestazionali). Automotoracing vuole anche offrire una panoramica di quanto sta a lato del mondo delle competizioni. Così, come già lo scorso anno, nella tre giorni del Lingotto sarà presente uno staff medico che si “esibirà” in un intervento di estricazione, ovvero come estrarre un ferito da una vettura incidentata (a questo proposito l’intervento sarà effettuato sia su vetture coperte, sia su vetture scoperte) essendo inoltre a disposizione dei concorrenti per consigli ed indicazioni sulle tematiche dell’alimentazione, della preparazione fisica e del doping. Ma Automotoracing 2011 non sarà solo questo. Si stanno concretizzando numerose iniziative per rendere la manifestazione del Lingotto sempre più interessante ed attraente. (3 gen.)