A Padova si festeggiano i 50 anni della Fiat 500L

Scattata Auto e Moto d’Epoca 2018: anche Porsche tra le protagoniste della fiera


Ha aperto i battenti oggi a Padova la 35^ edizione di Auto e Moto d'Epoca, una fiera che si conferma il più importante appuntamento in Europa per gli amanti dell’auto d’epoca. Sino a domenica prossima un evento immancabile per gli appassionati di motorismo che arriveranno da tutta Europa per scoprire le peculiarità di quest'anno, che promettono di intrattenere con novità sorprendenti.

 

Fiat 500 Club Italia – Al padiglione 4 della rassegna patavina è presente anche lo stand del sodalizio di Garlenda: uno spazio elegante dove, insieme ad una numerosa delegazione dell’associazione si festeggia, con la consueta simpatia, il compleanno di uno dei modelli più diffusi, la 500L che proprio nel 2018 vive il suo 50° anniversario. Nello stand è presente un angolo shop con le novità di merchandising dove si possono acquistare libri, vestiario e gadget; i fiduciari saranno a disposizione per chi volesse iscriversi o rinnovare la tessera o semplicemente curiosare tra i modelli di 500 esposti e scoprire così peculiarità tecniche e storiche di uno dei simboli più amati del Made in Italy.

 

Porsche Italia - Una presenza ormai consolidata quella ad Auto Moto d'Epoca. La manifestazione inaugurata oggi presso la Fiera di Padova ha infatti visto la filiale italiana di Porsche nel ruolo di protagonista con una serie di eventi e iniziative che hanno raccolto un folto pubblico di appassionati e addetti ai lavori nello stand del Marchio tedesco. Uno spazio espositivo particolare, perché scelto tramite il contest “A Pavilion for Porsche” promosso da Porsche Italia in collaborazione con la rivista di architettura The Plan e riservato a designer under 35. Tra i 72 progetti presentati è emerso “Looking for a Reflexion” dei catanesi LineaT Studio, che vedranno riproposta la loro idea di stand anche nell'edizione 2019 della manifestazione padovana.


In una fiera dedicata ai mezzi d'epoca, a catalizzare l'attenzione nello spazio della Casa di Zuffenhausen sono soprattutto le auto che hanno conquistato il podio della quarta edizione del Concorso di Restauro riservato ai modelli “classic” promosso presso tutti i Centri Porsche e Centri Assistenza Porsche italiani della rete ufficiale: un traguardo impegnativo, frutto di interventi di restauro accurati e minuziosi che, in sei mesi di lavoro, non hanno lasciato nulla al caso, neppure il dettaglio più nascosto. Dal rigoroso esame delle otto auto in gara svolto dalla giuria, è uscita vincitrice la rara 964 Carrera RS del 1992 restaurata dal Centro Porsche Torino.

 

Si tratta di una 911 molto speciale – anche nel colore, Viola Rubinrot - alleggerita e con interni spartani, motore più potente, porte in alluminio e carrozzeria allargata della Turbo. La piazza d'onore è stata appannaggio della 356 B Roadster del Centro Porsche Salerno, spider del 1960 affascinante ed elegante nell'accostamento cromatico tra il Blu Aethna della carrozzeria e il rosso degli interni. Ad aggiudicarsi il terzo gradino del podio un'altra 911, la Targa 2.4 S del 1973 presentata dal Centro Porsche Milano Est, uno dei concorrenti più accreditati e vincitore della scorsa edizione del Concorso. In linea con le inconfondibili tinte Porsche dell'epoca anche quest'auto, verniciata in Blu Oxford al quale sono stati accostati interni in similpelle Beige. (25 ott.)