Il “Trofeo Fulvia 2011” innalza la bandiera Emergency

   Lo sport come veicolo di promozione sociale. Fra contratti di sponsorizzazione miliardari, e valorizzazione di prodotti di tutte le specie a volte gli uomini di sport concedono la loro immagine anche alla comunicazione sociale. Questa volta è il Trofeo Fulvia 2011 a sposare la sua attività con quella di Emergency. Il Challenge automobilistico, dedicato alla Fulvia, una delle più importanti ed amate vetture da rally della storia avrà fra i suoi partner Emergency, questa associazione che ha come scopo di offrire cure medico-chirurgiche gratuite “alle vittime delle guerre, delle mine nati uomo e della povertà” come recita il manifesto di Emergency. “Crediamo che proprio nel momento di gioia e di piacere, come quello di effettuare gare con le nostre Fulvia. Si debba anche rivolgere un pensiero a chi opera nel mondo per elevare la qualità della vita” commentano i promotori del Trofeo Fulvia 2011, che sarà ufficialmente presentato in occasione di Automotoracing dall’11 al 13 febbraio a Lingotto Fiere di Torino. La scelta è caduta su Emergency, un associazione apolitica i cui fini ed il cui impegno debbono essere condivisi da tutti. In sedici anni di attività Emergency ha curato oltre 4 milioni di persone, ha costruito ospedali dedicati alle vittime di guerra, realizzato centri di primo soccorso e centri di riabilitazione, realizzato centri pediatrici nelle zone più povere del mondo. Un’altra attività fondamentale portata avanti con tenacia da Emergency è la formazione di personale sanitario locale con elevati standard di professionalità ed assiste i prigionieri di guerra in situazioni di conflitto. “Pensiamo di far giungere il messaggio di Emergency ad una vasta schiera di persone attraverso il Trofeo Fulvia 2011, che prima ancora di prendere il via sta già raccogliendo vasti consensi fra gli appassionati”. Il Trofeo Fulvia 2011 è aperto a tutte le versioni della Fulvia (berlina, coupé, HF e Sport Zagato) suddivise in due classi: fino a 1300 cm3 ed oltre 1300 cm3. Le gare valide sono quelle di Rally e Regolarità a calendario CSAI che si svolgono sul territorio italiano e possono partecipare tutti i conduttori in possesso dei requisiti di partecipazione alle gare CSAI. Per informazioni Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (29 gen.)