Sanremo Rally Storico e Coppa dei Fiori pronti a scattare

E' arrivato alla sua ventiseiesima edizione il Sanremo Rally Storico, gara valida per il Campionato Europeo ed Italiano della specialità che si svolgerà nei giorni da giovedì 7 a sabato  9 aprile 2011 p.v. Giovedì  nel pomeriggio le verifiche sul Piazzale Carlo Dapporto, venerdì e sabato le prove speciali, tutte nell'entroterra sanremese. Record degli iscritti quest'anno: 115  gli equipaggi iscritti al Rally, con una partecipazione di stranieri pari al 47 %  provenienti da ogni parte d'Europa. Dopo di loro partiranno le vetture iscritte alla Coppa dei Fiori, gara di regolarità valida quest'anno per il Trofeo Europeo FIA. In tutto 166 vetture. Le verifiche, le partenze e gli arrivi saranno sul Piazzale Carlo Dapporto. Questo il programma di massima: Verifiche - giovedì 7 aprile dalle 13.30 alle 20.00; 1^ tappa - venerdì 8 aprile, con partenza alle ore 16.00 ed arrivo alle ore 22.10; 2^ tappa - sabato 9 aprile, partenza alle ore 7.00 ed arrivo finale alle ore 13.00. Informazioni più dettagliate sono reperibili sul sito www.sanremorally.it.

Record di adesioni - Oltre 144 chilometri di prove speciali su un percorso di circa 390 sono il biglietto da visita di questa edizione del Sanremo Rally Storico prima prova del Campionato Europeo e della Coppa dei Fiori di regolarità (quest’anno con la validità per il Trofeo Europeo FIA di Regolarità). Tornano sulle tortuose strade nel nostro entroterra le “macchine da rally”, quelle di una volta, che hanno scritto la storia - “forse” quella più vera – di questo sport. Una prima tappa di “assaggio” più breve per scaldare uomini e mezzi, seguita dalla seconda, più impegnativa che prevede anche la classica prova del Ghimbegna che, con i suoi 31 chilometri chiuderà -  e probabilmente deciderà - la gara. Le vetture, costruite fino al 31 dicembre 1981, ripercorreranno le prove speciali fra le più famose d’Italia e non solo: San Romolo, Langan, San Bernardo, Vignai, Colla d’Oggia, tanto per citare le più note, decideranno i vincitori delle 3 categorie nelle quali sono divise le vetture in gara (e le relative classifiche valide per il Campionato Europeo): categoria 1 – vetture costruite fino al 31.12.1969; categoria 2 – vetture costruite tra l’1.1.1970 e il 31.12.1975; categoria 3 - vetture costruite tra l’1.1.1976 e il 31.12.1981. Partecipano anche vetture del periodo J1 (costruite tra l’1.1.1982 e il 31.12.1985) che non prendono però punti per il Campionato FIA. Prima ancora del via è giusto sottolineare che questa ventiseiesima edizione di apre con un record assoluto: ben 115 vetture al via nel Rally e 51 nella Coppa sono la conferma che il “Sanremo” è sempre una gara con un fascino tutto suo che richiama ogni anno un numero sempre maggiore di equipaggi. Prenderanno il via i tre Campioni Europei in carica: Pfeiffer del primo raggruppamento, Jensen del secondo e Rossi del terzo che vorranno iniziare nel migliore dei modi questa nuova stagione… ma non saranno i soli a lottare per il successo finale: basta scorrere l’elenco iscritti per rendersi conto che sono molti gli equipaggi che possono ambire allòa vittoria. Fra i partenti altri piloti già vincitori sulle strade del Sanremo Rally Storico: Tessore, Stoschek, Muccioli, Noberasco, Bianchini, Parisi, Jensen e Brazzoli; una citazione a parte merita Tony Fassina, che col numeo 1 sulle portiere vorrà sicuramente provare a ripetere l’esperienza del 1979 quando, proprio su queste strade, fu il primo pilota privato a vincere, sulla Lancia Stratos, un rally Mondiale! Sicuramente Venerdì 8 e sabato 9 si assisterà ad una gara di assoluto valore e davvero “Europea”: sono infatti 48 su 115 gli equipaggi stranieri nel Rally in rappresentanza di ben 16 nazioni diverse e 21 su 50 nella Coppa dei Fiori. Le marche presenti sono ben 19 con un netto predominio di vetture Porsche da molti considerate le favorite anche se le Lancia Stratos e le 037 potranno dire la loro sulle strade strette e molto guidate dell’entroterra della riviera. Al via, nella Coppa dei Fiori il pluri-vincitore Aghem, con un palmares di 6 vittorie, di cui 4 consecutive, dal 1999 al 2002.

Balletti Motorsport punta su Noberasco - Dopo i primi assaggi in rally minori, puntuale arriva l'impegno con la prima gara "che conta": il Rally Sanremo. Forte di quattro successi nelle ultime sei edizioni, la Balletti Motorsport punta in alto anche nell'edizione 2011, sia per quanto riguarda la classifica assoluta che quella di alcune classi. Con il numero 9 torna in gara in un rally storico il vincitore 2007 Gabriele "Odeon" Noberasco al quale viene affidato un esemplare di Porsche 911 RSR gr.4 assai performante. A navigare l'asso ingauno che punta senza mezzi termini al bis nel rally di casa, ci sarà Bruno Banaudi. Ad Alberto Salvini e Patrizio Salerno è stato assegnato il numero 15 in virtù della priorità assegnata grazie alle convincenti prestazioni velocistiche messe in mostra lo scorso anno. Al duo senese manca solo un pizzico di fortuna per portare finalmente ad un risultato importante la loro Porsche 911 RSR gr.4. Sempre con una vettura di Stoccarda ma in versione 2.5, fanno il loro ritorno in gara Pinuccio e Ferdinando Gallo i quali da buoni conoscitori della gara ligure sapranno sicuramente come comportarsi anche se dovranno vedersela con agguerriti avversari presenti nella loro classe. Sulle fiancate della loro vettura ci sarà il numero 35. Sempre Porsche 911 ma di diverse motorizzazioni e Raggruppamenti per i restanti due equipaggi iscritti: col numero 59 torna in gara la 2.0 del 1° Raggruppamento di Luigi Zampaglione e Andrea Costa; nuova livrea per la vettura dell'equipaggio bresciano che è stata oggetto di una totale ristrutturazione. Con un modello 2.7 gr.3 al quale è stato assegnato il numero 64, si registra la puntuale la presenza dei gentlemen monegaschi Marcel Tomatis e Gregory Gaudfrin. Ad un paio di giorni dall'inizio della manifestazione, la concentrazione in casa Balletti Motorsport è altissima come lo è la posta in palio che vede ottime possibilità di ben figurare sia a livello si assoluto che di Raggruppamenti e Classi. Appuntamento quindi a giovedì 7 aprile sul Lungomare Italo Calvino di Sanremo, dove nel pomeriggio avranno inizio le operazioni di verifiche tecniche.

Team Bassano: parte la caccia al titolo - Anche per il Team Bassano inizia l'avventura nel Campionato Italiano schierando tre equipaggi nella classica sanremese, più un quarto in una sorta di condivisione con gli amici del Rallyclub Sandro Munari. Nella stagione che va ad iniziare, la scuderia bassanese avrà due equipaggi che seguiranno per intero la massima serie nazionale. Si tratta del duo della famiglia Montini: il papà Roberto in coppia con Sonia Benellini prenderà il via con la consueta Porsche 911 Sc gr.4 con la quale si è più volte messo in luce grazie ad ottimi exploit velocistici spesso interrotti dall'irruenza con la quale il bresciano affronta le speciali. Più riflessivo e con prestazioni in costante crescita il figlio Nicholas in coppia con l'inseparabile Michele Ognibeni, recenti vincitori di classe e della classifica dell'Opel Challenge al Rally Valsugana, con la Opel Kadett Gt/e gr.2. A difendere i colori del Team ci sarà poi un altro equipaggio su Porsche 911 Sc gr.4 anch'esso formato da conduttori della provincia di Brescia come per i precedenti descritti. Si tratta di Roberto Lumini e Claudio Soragni anch'essi al loro primo impegno a Sanremo. Il quarto equipaggio, come anticipato sopra, appartiene al Team Bassano ma per le gare in cui correrà con la Lancia Rally 037 difenderà i colori del R.C. Sandro Munari: parliamo di Massimo "Pedro" Pedretti che debutta anch'egli con la vettura torinese sempre affiancato dall'esperto Giovanni Angelo Mattanza. (5 apr.)

Treves guida la Zerosette Racing - Si apre un altro fine settimana di grande passione per la scuderia piemontese Zerosette Racing impegnata su due palcoscenici internazionali. A Sanremo inizia il Campionato Europeo Rally Storici e la Zerosette Racing sarà presente con quattro equipaggi che hanno in borsa grandi ambizioni. Per le posizioni che contano ci saranno i monregalesi Paolo Treves e Giampaolo Demela che avranno a disposizione la loro Porsche 911 RS curata dalla saviglianese Evo Motorsport, la struttura che cura anche l'Opel Kadett GT/E Gruppo 2 del cuneese di Villafalletto Fulvio Astesana, affiancato dal savonese Claudio Santini. I due hanno affinato la preparazione della vettura al recente Rally Riviera Storico, gara in cui hanno badato più a trovare il giusto assetto ed a testare varie tipologie di gomme più che a puntare al risultato. Duello in famiglia anche per i punti del Trofeo Fulvia 2011 per i canavesani Fabrizio e Vanni Vaccani (padre alle note e figlio al volante) che avranno a disposizione la loro Fulvia HF 1.6 (da sempre presenti alla gara della Riviera di Ponente) che dovranno vedersela con i fratelli Roberto ed Herbert Antonucci, Lancia Fulvia Coupé Rallye 1.3S, con cui hanno fatto faville nella prima uscita stagionale, alla Ronde del Monferrato di metà marzo.