Scattato il Sanremo Rally Storico!

E’ scattato il Sanremo Rally Storico dal lungomare della Città dei Fiori e scatta il Campionato Italiano Rally Auto Storiche.  La città di Sanremo ha accolto il circus del Campionato Italiano Rally Auto Storiche e s’apre con la consueta disponibilità e passione. Dal piazzale intitolato all’attore matuziano  “Carlo Dapporto”, dalle 16 odierne i concorrenti hanno prenderanno il via per disputare la prima tappa. Cinque prove speciali, 65 i chilometri del loro sviluppo, 167 i complessivi che piloti dovranno percorrere sulle stradine collinari dell’entroterra sanremese. E’ un tracciato “in linea” con i cinque differenti tratti cronometrati uno di seguito all’altro. Sono i 6,98 chilometri della “San Romolo” ad aprire il confronto, seguiti a brevissima distanza dai dieci della “Bignone”. Le difficoltà crescono man mano che la gara si porta verso il fine tappa. La terza piesse prevede il passaggio sugli impegnativi venti chilometri di “Vignai”, prova fatale a Tony Fassina nel 2010, quindi il Colle d’Oggia tasterà veramente il polso ai piloti, ventuno chilometri di un asfalto che non perdona, soprattutto nella stretta parte finale verso Ville San Pietro che porta al riordino al Colle San Bartolomeo. 45 minuti di pausa, prima di lanciarsi nella quinta prova speciale, “Colle San Bartolomeo” che si svolge in notturna alle ore 20,07. L’arrivo della tappa è previsto per le ore 22,10 a Sanremo. “E’ un rally tosto…” affermano i piloti. “Che richiede grande preparazione fisica e mentale. La tappa di oggi è leggermente più corta di domani, ma il tracciato farà una forte selezione. La seconda tappa prevede un giro più ampio e prove poco differenti dalle prime, due però sono veramente lunghe”. La gara, infatti, si deciderà sui 19 chilometri della “Langan” e i 31 della “Ghimbegna”. Con la Lancia Stratos, Tony Fassina è uno dei più attesi, quanto meno per riscattare il ritiro dello scorso anno. “Il tracciato è bello, spero che piova almeno oggi per tenere a distanza gli attacchi che arriveranno dai piloti delle Lancia Rally 037. Dovrò guardarmi soprattutto da loro”. Sabato mattina, alle ore 7 vi sarà lo start della seconda e conclusiva tappa, con quattro prove speciali per 79,34 chilometri (la prova speciale del Ghimbegna è la più lunga del rally con 31 chilometri di sviluppo) 224 chilometri sono quelli di tappa. 144,61 sono i chilometri totali di prove speciali e 391,44 i totali complessivi delle due tappe. L’arrivo finale sarà alle ore 13 a Sanremo. (8 apr.)