Rivive la mitica Pontedecimo - Giovi con una cinquantina di auto storiche

   La tredicesima rievocazione della Pontedecimo - Giovi di auto storiche è pronta a regalare agli appassionati del rombo antico nuove forti emozioni.  La gara di regolarità organizzata dal Veteran Car Club Ligure sarà di scena sulle strade genovesi sabato e domenica prossimi. Il programma della manifestazione Asi prevede l’arrivo dei partecipanti sabato mattina presso la Marina Aeroporto dove si svolgeranno le verifiche sportive.  Le auto storiche si sposteranno successivamente al Porto Antico di Genova dove a partire dalle  ore 16 affronteranno, su un percorso appositamente attrezzato, i primi 6 confronti con il cronometro, tanto per scaldare animi e motori. Il tempo di riportare le “nonnette” alla Marina e i partecipanti concluderanno la giornata con la cena allestita al Museo del Mare.  Domenica mattina la partenza verrà data alle 8.30.  La carovana motoristica si dirigerà a Mignanego dove alle 9,30 prenderà il via la prima salita che porterà le auto storiche  sul Passo dei Giovi percorrendo la mitica strada che dagli anni  trenta ai sessanta,  ha scritto pagine importanti dell’automobilismo sportivo italiano.  Le auto storiche raggiungeranno poi Busalla, Borgo Fornari, la Castagnola per poi ritornare sulla statale dei Giovi, lasciarla all’altezza di Busalla e raggiungere Casella sede di un riordino. Da lì poi proseguiranno attraverso Crocetta d’Orero raggiungendo nuovamente Pontedecimo per una nuova salita sui Giovi. La competizione di regolarità taglierà il traguardo intorno alle 13.30 ancora alla Marina Aeroporto. Pranzo e premiazione concluderanno la rievocazione. Nutrito l’elenco degli iscritti. Tra le auto presenti destano curiosità ed ammirazione una Riley 9 Brookland del 1930, Una Mercedes 300 SL Ala di gabbiano, una Fiat 508 CS del 1935, una Lancia Flaminia Zagato ed una Fiat 600 Vignale portata in gara dall’equipaggio femminile Conti-Oneto.  Al via anche una Lancia Marino F1 del 1954. Complessivamente verranno percorsi oltre 150 chilometri con 27 prove di precisione. Il vincitore delle ultime due edizioni, Gian Maria Aghem, sarà presente alla competizione genovese nel ruolo di navigatore. Un infortunio patito un paio di mesi fa non gli permette ancora di rimettersi al volante: il torinese sarà al fianco del romano Fabrizio Brunetti su una Triumph TR3 del 1957. (20 set.)