Che spettacolo la Rievocazione del Circuito della Superba!

Grande spettacolo a Genova in Corso Italia in occasione della XIl edizione della rievocazione del Circuito della Superba, organizzata dal Veteran Car Club Ligure  con la collaborazione dell'Automobile club di Genova, l'Auto Moto Club Storico d'Italia, il Comune di Genova, il Municipio VIII Genova Medio Levante, il Municipio IX Levante, il Rotary Club Genova Golfo Paradiso e l’Assessorato allo Sport della Regione Liguria. La manifestazione ha avuto il proprio epilogo a Genova, in corso Italia. Sulla promenade cittadina, cinquanta fascinose auto d'epoca si sono fatte ammirare in tutto il loro splendore: niente velocità ma competizione di regolarità, ovvero di precisione sui dieci pressostati dei rilevamenti cronometrici. Ha vinto il genovese Enrico Scotto su Lancia Aprilia del 1939. Al secondo posto si è piazzato il torinese Daniele Cerrato in coppia con Massimo Fossati su Rover Nizam Sport; terzo l'altro genovese Gianpaolo Billi su Fiat 508 C Trasformabile del 1938 (nella foto).

Il Circuito della Superba è vissuto su tre intense giornate all'insegna del rombo antico. Venerdì  gli equipaggi con le loro vetture hanno preso parte al Concorso d'eleganza intitolato a Franci Milano in viale delle Palme a Nervi,   selezione  che ha visto il successo dei lombardi Redaelli - Varotto su RMC Seabrook del 1911. Sabato la carovana storica ha fatto visita al levante con soste a Zoagli e a Portofino Vetta, mentre l’ultima giornata è stata interamente occupata dalla competizione di regolarità, ospitata in Corso Italia. Notevolissimo il parco macchine: la più anziana presente è stata una Lavie Runabout del 1904. Da segnalare pure un paio di Itala del 1916 e 1918, una Tipo 0 ed una Tipo 2, entrambe del 1912, una Lancia Theta del 1915, un' Ansaldo sport del 1926. Ed ancora, una Renault NN 1929 in versione torpedo, una Fiat 509 torpedo del 1928, una Fiat 509 spider del '27 (uno dei due esemplari esistenti al mondo) e alcune Fiat 508 sia in versione berlina che spider Coppa d'Oro. (13 mag.)